Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Questo sito fa uso di cookie, i cookie consentono una gamma di funzionalità che migliorano la tua fruizione del sito. Utilizzando il sito, verrà accettato l'uso dei cookie in conformità con le nostre linee guida. Per saperne di più clicca qui.

COVID-19: l’UE stanzia oltre 230 milioni di euro

L’Unione Europea ha annunciato lo stanziamento di 232 milioni di euro per affrontare la situazione Coronavirus (COVID-19). La Presidente della Commissione europea Ursula von Der Leyen ha auspicato la cooperazione internazionale per fronteggiare l’emergenza virus, affermando che la tutela della salute pubblica rappresenta la priorità numero uno e che l’Europa svolgerà un ruolo di primo piano.

I nuovi finanziamenti dell'UE aiuteranno a rilevare e diagnosticare la malattia, a curare le persone infette e a prevenire un'ulteriore trasmissione in questo momento critico. Parte dei fondi verranno sbloccati subito, mentre il resto nel corso dei prossimi mesi.

Il pacchetto di aiuti da 232 milioni di euro sarà così suddiviso:

- 114 milioni di euro sosterranno l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), e in particolare il grado di preparazione e il piano di risposta globale. L’obiettivo è rafforzare la preparazione all'emergenza della sanità pubblica e il lavoro di risposta nei paesi con sistemi sanitari deboli e capacità di ripresa limitata. Parte di questo finanziamento è soggetta all'accordo delle autorità di bilancio dell'UE;

- 15 milioni di euro saranno assegnati all’Africa;

- 100 milioni di euro, di cui fino a 90 milioni per partenariato pubblico-privato con l'industria farmaceutica e 10 milioni per la ricerca su epidemiologia, diagnostica, terapia e gestione clinica nel contenimento e nella prevenzione;

- 3 milioni di euro assegnati al meccanismo di protezione civile dell'UE per i voli di rimpatrio di cittadini dell'UE da Wuhan, in Cina;

Per maggiori informazioni, cliccare qui.

#Lombardia2030

#Lombardia2030 è il Piano strategico di Confindustria Lombardia. Presentato nel dicembre 2015, ha proposto una visione di lungo periodo con l’obiettivo di agire sulle determinanti della competitività per garantire sviluppo e prosperità diffusa, partendo dal presupposto che la competitività delle imprese non è disgiungibile dalla crescita dei territori e della società in cui queste operano. Il lavoro svolto sui driver di competitività indicati in #Lombardia2030 ha portato alla nascita dei seguenti progetti strategici:

World Manufacturing Forum

Digital Innovation Hub Lombardia

Cluster

Capitale Umano

Progetto Europa

Progetto Credito

Confidi Systema

Lombardia2030

Dove siamo
Via Pantano 9 - Palazzo Gio Ponti, 20122 Milano
Tel. 02/58370800
segreteria@confindustria.lombardia.it


© 2000 - 2021 CONFINDUSTRIA Lombardia. Tutti i diritti riservati.